• Blog
  • ANIOL SERRASOLSES: IL CANOISTA SPAGNOLO CHE SI INNAMORÒ DEL CILE

ANIOL SERRASOLSES: IL CANOISTA SPAGNOLO CHE SI INNAMORÒ DEL CILE

: Chile Travel | : 4 Giugno, 2021 | : Naturaleza ,

Riconosciuto per le sue discese e record mondiali nelle rapide più impegnative del mondo, Aniol ci racconta il suo legame speciale con i fiumi del Cile e la sua decisione di vivere nel sud del nostro paese.

Il suo amore per il kayak è iniziato in giovane età e da quel momento ha deciso di viaggiare per il mondo per pagaiare nei fiumi più impegnativi e pericolosi. Oggi ha 30 anni ed è stato in innumerevoli paesi battendo record mondiali e godendo di ciò che lo appassiona di più.

Aniol che scende da una cascata

Aniol che scende da una cascata

Foto: [archivio di Aniol Serrasoles]

“Il Cile è una mecca mondiale per gli appassionati di kayak”

Quando arrivò in Cile, 10 anni fa, era molto giovane e dopo anni di imprese, si può dire che conosce gran parte del nostro paese grazie al suo kayak e al suo amore per questo sport. Dal fiume Maipo nel nord al fiume Baker nel sud della Patagonia, Serrasolses ha avuto il privilegio di visitare gran parte del paese.

Aniol Serrasolses nella cascata La Leona, fiume claro, zona di Maule.

Aniol Serrasolses nella cascata La Leona, fiume claro, zona di Maule.

Foto: [archivio Aniol Serrasoles]

A 30 anni, è già un grande conoscitore dei fiumi di tutto il mondo e afferma che “il Cile è la mecca mondiale per gli amanti del kayak”. Descrive i nostri fiumi come “selvaggi” e sottolinea la qualità delle sue cascate, la purezza delle sue acque e assicura che il nostro paese è un luogo unico al mondo e che dobbiamo fare tutto il possibile per preservarlo.

Aniol Serrasolses pagaia nel fiume Trancura, Araucanía, Cile.

Aniol Serrasolses pagaia nel fiume Trancura, Araucanía, Cile.

Foto: [archivio di Aniol Serrasoles]

Inoltre é felice per la crescita che il kayak ha avuto in Cile negli ultimi 10 anni e dice che “Qui si è molto fortunati ad avere molti fiumi dove ci si può allenare molto facilmente come kayaker.

Cercando sfide in ogni fiume che pagaia

Tra i record mondiali che ha accumulato c’è il salto della cascata “Big Banana” di 42 metri di altezza. Un’impresa che ha raggiunto dopo un sacco di esperienza in acqua e la sua intenzione di superare se stesso. Infatti, quando gli è stato chiesto quale fosse il fiume in Cile che lo ha sfidato di più, ha risposto “…ogni fiume è stato speciale e impegnativo, ma senza dubbio il fiume Fuy nella zona di Los Rios ha significato un prima e un dopo nella mia carriera di kayaker. È lì che ho fatto la mia prima discesa: i 35 metri di caduta libera del Salto del Puma.

Aniol che cade da una cascata nel fiume Riñinahue, Valdivia

Aniol che cade da una cascata nel fiume Riñinahue, Valdivia

Foto: [Archivio Aniol Serrasolses]

E anche se con il passare degli anni diventa più cauto, la sua sete e la sua curiosità di conoscere tutti i fiumi possibili lo spingono a continuare a studiare le mappe per vedere quale altro può percorrere. Almeno qui in Cile ha ancora qualche impresa da compiere “…ho ancora tanti posti da visitare… quest’anno voglio davvero completare una spedizione nel sud del Cile che sto progettando da anni. Il fiume è così difficile che è al limite dell’impossibile… quindi sarà un progetto complesso”, assicura.

Il Cile ha molto da offrire ai canoisti

“Se dovessi scegliere un fiume in Cile per fare kayak, sceglierei sempre il Futaleufu o il Baker River. Sento che potrei pagaiarci tutta la vita e non mi annoierei mai delle sue rapide e dei suoi meravigliosi dintorni. Non è per niente che più di 10 anni fa, ho deciso di costruire una capanna vicino alle rive di questo imponente fiume per stabilirmi e potermi divertire. Vivo una vita tranquilla, legata alla natura e al fiume. Non posso davvero chiedere di più, sono molto fortunato.

Aniol con altri canoisti nel fiume Futaleufú

Aniol con altri canoisti nel fiume Futaleufú

Foto: [@aniolserrasoles]

La verità è che lo è, perché poter vivere connessi alla natura, facendo ciò che si ama di più, deve essere davvero perfetto.

E infine volevamo sapere la sua opinione su questo sport in particolare in Cile e cosa direbbe a qualcuno che non ha ancora deciso di praticarlo, e lui ha risposto: “Gli direi che è uno sport molto bello, che ti trasporta nei luoghi più remoti, spettacolari e vergini di questo pianeta”.

Aniol Serrasolses pagaia sotto una cascata

Aniol Serrasolses pagaia sotto una cascata

Foto: [Archivio di Aniol Serrasoles]

E ha assolutamente ragione, c’è una ragione per cui questo sport lo ha portato in questo bellissimo paese che ha così tanto da offrire, e che incanta non solo quelli che come noi ci vivono, ma anche quelli che hanno la fortuna di visitare le sue incredibili destinazioni.


: Chile Travel

Chile Travel
Guía para descubrir los destinos excepcionales que se encuentran de norte a sur en Chile, compartiendo información y valiosos datos con todos los viajeros que aman su naturaleza indómita, paisajes llenos de contrastes y, por sobre todo, la calidez de su gente.

Guía para descubrir los destinos excepcionales que se encuentran de norte a sur en Chile, compartiendo información y valiosos datos con todos los viajeros que aman su naturaleza indómita, paisajes llenos de contrastes y, por sobre todo, la calidez de su gente.